Pulizie di primavera anche nel make-up: quando scadono i nostri trucchi?

Pulizie di primavera anche nel make-up: quando scadono i nostri trucchi?

Con la bella stagione alle porte e il cambio di tendenze è arrivato il momento di fare un po’ d’ordine anche nella nostra trousse: come gli alimenti, anche i nostri prodotti di bellezza hanno una scadenza, a cui è bene prestare attenzione!

Prima di partire per il prossimo ponte o per le vacanze, prenditi alcuni minuti per buttare i trucchi scaduti e scopri 2 trucchi salva make up!

Per legge sulla confezione di tutti i cosmetici è indicata una data di scadenza, nel caso del make-up si indica il PAO Period After Opening, ovvero il periodo di tempo dopo l’apertura in cui il prodotto resta adatto all’uso, da qui l’icona con il barattolino aperto.

Rispettare questi tempi, spesso molto brevi, non è sempre facile ma è importante per evitare spiacevoli inconvenienti come dermatiti, orzaioli, pruriti o infezioni.PAO

Chiaramente questa data non è una scadenza assoluta, ma un’indicazione: usando un po’ di buon senso e spirito di osservazione potrai capire quali prodotti si sono rovinati in anticipo e quali possono essere conservati ancora per un po’. Osserva sempre il colore e la consistenza dei cosmetici e fai attenzione a cambiamenti nell’odore.

Se conservati nel modo corretto – in un ambiente asciutto, fresco e buio – e puliti regolarmente i tuoi trucchi dureranno più a lungo!

Quali sono i periodi di utilizzo indicati per i prodotti più comuni?

Da 2 a 6 mesi

I trucchi e in generale i cosmetici bio non superano solitamente i 6 mesi di conservazione, proprio per la loro caratteristica di non contenere conservanti ma solo sostanze naturali e vegetali che li preservino dal deterioramento. Lo stesso vale per tutte i prodotti di bellezza realizzati a casa, come ad esempio le maschere viso fai-da-te.sun

Alcuni cosmetici invece, come creme solari e sieri, dopo un lasso di tempo non scadono ma perdono i loro benefici. Le creme solari in particolare, essendo esposte alle temperature estive e al sole, vanno cambiate ogni stagione.

Da 6 mesi a 1 anno

mascaraIl mascara è il migliore amico dello sguardo, ma purtroppo ha vita breve: solitamente la scadenza indicata è di 6 mesi, ma spesso si secca anche molto prima. Questo perché il suo deterioramento inizia già alla sua apertura quando viene a contatto con l’aria.

Ecco il primo trucchetto che ti sveliamo oggi: per allungare la vita al tuo mascara quando vedi che inizia ad addensarsi è quello di porlo un po’ a bagnomaria, con il calore tornerà più fluido!

Il periodo di utilizzo è breve anche per molti prodotti in crema. Per fondotinta e correttori non corriamo molti pericoli, perché spesso finiscono prima di alterarsi.

Al contrario gli ombretti in crema non vengono usati così spesso: se vedi componenti separati, avverti cattivo odore o un cambiamento del colore è tempo di gettarli.

Da 1 a 2 anni

Il lucidalabbra è uno degli essenziali in qualsiasi beauty case e si mantiene piuttosto a lungo, anche fino a 2 anni. Scoprirne la scadenza è molto facile, a chi non è mai capitato di ritrovare un vecchio lip gloss, provarlo e trovarsi le labbra incollate? Se la consistenza diventa densa e appiccicosa…sai già cosa devi farne!make-up

I burrocacao e le creme viso e corpo indicano un periodo di utilizzo tra 1 e 2 anni, ma molto spesso finiscono prima della loro scadenza. Per conservarli al meglio è bene tenere i flaconi lontani da fonti di calore e dalla luce, evitando anche gli sbalzi di temperatura.

Oltre 2 anni

cipria-scadenzaSono molti i prodotti che hanno una vita superiore ai 2 anni se ben conservati: matite per occhi e labbra, rossetti, smalti, ciprie, terre e blush, ombretti ed in generale i prodotti in polvere.

Segui il buon senso e osserva bene i prodotti che hai da più tempo per capire se sono ancora in buono stato!

Un trucchetto per garantire buona salute alle matite per occhi o labbra è quello di rifare spesso la punta e di passare la mina velocemente su una fiamma per eliminare eventuali batteri!

Come vanno smaltiti i prodotti cosmetici?

Per gettare correttamente i nostri trucchi e non inquinare l’ambiente è indispensabile lavare accuratamente i contenitori prima di smistarli nei corretti bidoni di raccolta differenziata.

Per i prodotti più aggressivi, come tinte per capelli, smalti o acqua ossigenata il bidone corretto è quello della raccolta farmaci. Se hai dei dubbi è meglio rivolgersi ai centri di raccolta rifiuti!

Ora che il tuo beauty case è perfettamente ripulito puoi preparati in tranquillità alla bella stagione: non perdere i nostri consigli beauty iscrivendoti alla newsletter!

Tutti i commenti

Lascia un commento